//
stai leggendo...
Gnocchi, Icone Gay e cazzate varie

Diodato vince Sanremo tra le nuove proposte con Babilonia. Forse…

Lo ammetto, non resisto: qualche canzoncina di Sanremo la sto ascoltando in questi giorni, come stasera mentre aspetto che venga un tipello a trovarmi, quello che ho soprannominato “Faccia da scemo”. Spiegare il motivo del nomignolo mi sembra superfluo. Ad ogni modo, è uno che mi fa il filo da anni e che ho sempre scagato alla grande, mi sarà capitato di limonarci un paio di volte e nulla più.

Sacchetto in testa

Poi non so perchè, ma questo week-end l’ho rincontrato in giro e improvvisamente l’ho visto sotto una luce del tutto nuova. Ho pensato “Quasi che non è così male, ha la faccia da ritardo mentale ma fisicamente è fichello“. Insomma, il classico tipo da mettici un sacchetto in testa e può andar bene. E’ bastato dargli un minimo di attenzione e ha cominciato a scodinzolarmi intorno, poi nei giorni successivi è iniziato un educato corteggiamento su Whatsapp da parte sua. Alla fine stasera ho deciso di invitarlo da me per… guardare Sanremo. Uhm… sì. Sanremo. 

Nei prossimi giorni racconterò il nostro incontro del terzo tipo e svelerò, dopo averci passato un po’ di tempo, se Faccia da scemo è davvero un ritardato come sembrerebbe dalla sua faccia o se per anni mi sono sbagliato, sottovalutando un papabile fidanzato (in questo caso giuro che mi taglio il dito indice…anzi, peggio: vado in giro per una settimana con la french alle unghie).

Ma torniamo all’argomento iniziale. Le canzoni. Minimo comun denominatore di quasi tutti i testi è il fatto che ci sia qualcuno che cade e che viene raccolto, oltre alle solite rime del livello di dammi tre parole, sole cuore amore.

Pur non avendo ascoltato ancora tutti i concorrenti, ho deciso che il vincitore per me è Diodato con Babilonia: ricorda Demian Rice in The blower’s daughter in alcuni momenti, mentre quando sul finire intona il ritornello mi tornano in mente gli acuti di Freddy Mercury (logicamente il paragone va preso davvero con le pinze). Poi nelle prossime 48 potrei cambiare quindici volte idea.

Sanremo 19/02/2014 64 edizione del Festival della canzone italiana seconda serata

So già che mi sfonderò le orecchie con questa canzone, peccato solo che abbia anche le strofe e non ci sia solo il ritornello che è la parte del brano che in realtà mi piace. E ad ogni modo, sarà che sono fissato, ma secondo me lui è gay…me lo dice il mio quinto senso e mezzo (chi ama Dylan Dog come me capisce cosa intendo). Ecco il video.

Advertisements

About Ti Voglio Pene

Qualcuno dice che essere gay sia bello. A me piace e lo dico! Scrivo di sesso e di amore ai tempi delle chat, di quanto a volte sia difficile essere gay, di cazzate e di boni stratosferici. Sono il ragazzo della porta accanto... Autore di https://tivogliopene.wordpress.com/

Discussion

No comments yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Chi scrive Ti Voglio Pene?

posts by email.

Join 356 other followers

%d bloggers like this: