//
stai leggendo...
Gnocchi, Icone Gay e cazzate varie

A volte ti devi incazzare. Punto.

E’ che a volte non puoi fare a meno di incazzarti.

Come quando dopo 12 ore in ufficio stai crollando dalla fame e decidi di concederti qualcosa di buono da mangiare. Passi a prendere una pizza da asporto col prosciutto crudo e, solo dopo esser salito in casa, scopri che il crudo lo hanno messo sopra la pizza prima di infilarla in forno. Il risultato è una gustosissima varietà di pizza che ha sapore e odore a metà tra la ciabatta che per anni tuo nonno stando seduto sul divano tirava al cane per poi farsela riportare e la testa di camoscio impagliata che il tuo vicino di casa ha sopra il camino. Torture indicibili aspettano tutti i pizzaioli che commettono tale nefandezza quando saranno giunti nel girone dei cuochi incapaci, dove dovranno partecipare a una edizione infinita di Master Chef condotta però da Benedetta Parodi.

Ciabatta

Oppure come quando, dopo aver mandato giù l’orrenda pizza col prosciutto crudo appena descritta (logicamente la tua buona educazione ti impedisce di buttare il cibo anche se fa schifo e potrebbe causarti danni irreparabili allo stomaco, perchè nella tua mente rieccheggiano ancora le parole della mamma “pensa ai poveri bambini in Africa che per quella pizza chissà cosa farebbero”… si va beh, prima gliela farei assaggiare però), decidi di arenarti come una balena spiaggiata sul letto guardando il film che vorresti vedere da mesi ma non hai mai avuto il tempo di farlo… beh, trovi il film in streaming su NowVideo, schiacci PLAY e dopo i primi 5 minuti, quando sei già completamente immerso insieme ai protagonisti nella frizzante vita di Beverly Hills, il video inizia a bloccarsi e compare a intervalli costanti di 3 secondi la rotellina che ti fa capire che si sta caricando.

NowVideo Loading

Oppure ancora come quando finalmente riesci a organizzare un’uscita con il tipello che ti piace un sacco e che vedi da un bel po’ di tempo in giro per locali, ma la vostra incompatibilità di orari è assoluta e quindi non siete mai riusciti a darvi un appuntamento. Proprio quel giorno ti sbuca un super herpes sul labbro. Ma non in una posizione discreta che potresti anche vagamente riuscire a nascondere con la barba o con altri trucchi… ma proprio lì, al centro labbro superiore, per intenderci proprio nell’esatto punto in cui le labbra di Isabella Ferrari sono assolutamente naturali.

Non c’è nulla da fare: a volte non puoi fare a meno di incazzarti. Avevo solo voglia di uno sfogo. Punto e basta.

Advertisements

About Ti Voglio Pene

Qualcuno dice che essere gay sia bello. A me piace e lo dico! Scrivo di sesso e di amore ai tempi delle chat, di quanto a volte sia difficile essere gay, di cazzate e di boni stratosferici. Sono il ragazzo della porta accanto... Autore di https://tivogliopene.wordpress.com/

Discussion

No comments yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Chi scrive Ti Voglio Pene?

posts by email.

Join 356 other followers

%d bloggers like this: