//
stai leggendo...
Amore e sesso ai tempi delle chat. Mie riflessioni e (dis)avventure

Fino a quando è giusto aspettare?

Sono passati quattro giorni da quando Martino* se n’è andato. Gli ho scritto ieri. Mi dice che si trova bene ed è contento. Mi ha fatto piacere, ma un po’ di amarezza in fondo in fondo mi rimane. Ma mi piace complicarmi la vita da solo. Quindi il giorno dopo la sua partenza casualmente smanettando su Whatsapp incappo nel numero del toscano, è da mesi che non ne parlo, ma per farla breve è un ragazzo che avevo conosciuto lo scorso Natale.

Si era trattato di una one night stand che mi aveva lasciato col cuore in mano perchè ci eravamo incontrati logicamente il giorno prima che lui da Milano tornasse alla sua città di provenienza. Ci eravamo poi incontrati nuovamente a Pasqua quando è tornato qui per lavoro con risultati non proprio brillanti e avevo deciso che non mi sarei più fatto sentire (per ripercorrere la storia, trovate i post in cui ne ho parlato cliccando qui, basta leggerli da quello più in basso a quello più in alto, compresa la notte in cui lo ho sottratto dalle grinfie di un bimbominkia e me lo sono portato a casa). E sinceramente non ci avevo più pensato dopo quella volta, davvero. Era solo rimasto nel retro bottega del mio cervellino.

Ma poi, visto che sono coerente, ho ceduto e gli ho scritto. Quando ho visto il suo nome sul telefono gli ho mandato un messaggio. Mi ha risposto subito. E patatrack… nel giro di un paio di messaggi mi dice che è tornato ancora a Milano e starà qui fino a Natale. Ha nuovamente perso il cellulare e tutti i numeri della rubrica, compreso il mio. Scusa plausibile per giustificare di non avermi chiamato. Gli farebbe piacere vedermi per andare a bere una cosa, dice lui. Interpreto queste parole come: “Sì, vediamoci, ma sappi che non è detto che succederà qualcosa tra di noi”. Penso la cosa sia chiara. Oppure sono io paranoico. Allora ho deciso che mi limiterò ad aspettare e vedere se sarà lui a scrivermi, non lo cercherò io questa volta.

Spero solo di non ridurmi agli smessaggiamenti da ubriaco nel week-end per proporgli un incontro per concludere in bellezza la serata. So che il rischio c’è. Ma proverò a resistere. E’ solo che adesso vorrei avere qualcuno a cui pensare. Ci sono diversi ragazzi che mi fanno il filo, ma nessuno che mi fa scattare quel qualcosa di speciale che ti fa aver voglia di vederlo a qualsiasi ora. Ho voglia di uscire e divertirmi, di conoscere nuove persone. Di provare quella cosa che senti dentro quando sei in giro e incroci lo sguardo di qualcuno per la prima volta e capisci che ti piace. E che magari gli piaci pure tu. E’ solo un attimo, ma lunghissimo e intenso. Vorrei che adesso mi arrivasse un messaggio di qualcuno che mi dicesse: “Voglio vederti, ora”. Un qualcuno che però ne valga la pena. Ma è così raro. E forse proprio per questo così bello. Vorrei prendermi una sbandata per qualcuno, ma poi mi rendo conto che in realtà essere single e libero di fare tutto ciò che mi pare è una condizione a cui mi sto abituando e che, a dirla tutta, non mi dispiace per nulla. Insomma, c’è un po’ di confusione nella mia testolina.

So solo che quando mi sento così mi fa bene camminare. Cammino tanto. Anche se fa freddo. E ascolto a ripetizione le stesse canzoni (al primo posto della playlist del momento c’è Elastic Heart di Sia). E dico a me stesso che a volte non c’è altro da fare che aspettare. Sono certo che sia giusto così. Ma il punto è: fino a quando bisogna aspettare?

* Se vuoi ripercorrere tutta la storia puoi leggere Ma non sono triste e trovi tutti i post in cui ne parlo.

Advertisements

About Ti Voglio Pene

Qualcuno dice che essere gay sia bello. A me piace e lo dico! Scrivo di sesso e di amore ai tempi delle chat, di quanto a volte sia difficile essere gay, di cazzate e di boni stratosferici. Sono il ragazzo della porta accanto... Autore di https://tivogliopene.wordpress.com/

Discussion

Trackbacks/Pingbacks

  1. Pingback: Rivedersi dopo tanto tempo? | Ti Voglio Pene - December 11, 2013

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Chi scrive Ti Voglio Pene?

posts by email.

Join 355 other followers

%d bloggers like this: