//
stai leggendo...
Gnocchi, Icone Gay e cazzate varie

Sfatiamo un mito: gli chef non sono sex symbol. Eccetto 3

Torno a parlare di chef (lo avevo già fatto nel post Chef Rubio: 4 motivi per cui è un sex symbol). Sì, perchè secondo me è necessario fare un po’ di chiarezza: il fatto che tu sia in grado di mantecare la patata in modo sublime o sappia maneggiare il mestolo come nessuno mai non ti permette di avere un posto d’onore nella cerchia dei “superchiavabili che non ne potrei fare a meno” (ok, forse il riferimento alla patata mantecata e al mestolo sono un po’ ambigui).

Va bene: ora gli chef sono in TV con The Chef, Master Chef, Fornelli ed uccelli e chi più ne ha più ne metta e quindi sono i personaggi del momento nel nostro paesucolo, dove il tubo catodico detta legge e passiamo il tempo a parlare delle cazzate omofobe dette da un tizio che produce spaghetti e biscottini piuttosto che a riflettere sui problemi reali. Questo va bene (cioè… non va bene, ma facciamo finta di nulla).

Ma guardiamo in faccia alla realtà. La maggior parte di questi chef eletti dall’opinione pubblica a sex symbol sono solo vagamente e raramente chiavabili: in pochi hanno un viso caruccio, quasi tutti NON hanno un bel fisico, molti hanno pure un carattere di merda (volutamente o no), secondo me nel 99% dei casi son pure omofobi.  Ne ho in mente uno poi che ha la faccia a metà tra Frankestein e Lerch ema si crede così super fiko che non se ne accorge. MA NON FACCIO NOMI, NEMMENO SOTTO TORTURA! (Se non fosse chiaro quest’ultima affermazione è ironica… guardate sotto e capirete).

Chef misterioso

Trova lo chef intruso

Grazie al cielo almeno abbiamo scoperto che Bruno Barbieri ha un super uccello (lo chiamano “anaconda” non per niente), è il Rocco Siffredi degli fornelli. Questo mi fa star bene. Quando inizieranno a fare reality su categorie di lavoratori curiose come gli operatori ecologici o sugli spazzacamino (se esistono ancora) pure loro diventeranno sex symbol probabilmente.

Fatta questa doverosa premessa, ho deciso di autorivestirmi dell’incarico di giudice super partes ed eleggere i 3 chef (o ruoli simili… basta che sia un uomo che abbia a che fare con i fornelli) più chiavabili nel reame del Made in Italy. Escludo Chef Rubio (di cui ho già parlato nel post Chef Rubio: 4 motivi per cui è un sex symbol) e lo chef non famoso di Add Down, Andrea De Santis (Andrea, se stai leggendo questo post: sappi che ti amo!). Loro secondo me rientrano nella categoria fikelli super tatuati ai fornelli. Bando alle ciance però, ecco quindi i nomi dei miei 3 uomini italiani preferiti in cucina.

Simone Rugiati

Fiko lo è. Lo sarebbe anche se non fosse uno chef. E’ stato uno dei primi chef gnocchi che sono capitati in TV e adesso è ormai diventato un volto conosciutissimo. Scagato dagli chef patinati ma apprezzato dalla casalinga, bisogna riconoscergli il merito di aver sfoggiato un’eccellente forma fisica all’Isola dei Famosi ed esser stato uno chef fiko ante litteram. Quindi PROMOSSO!

Marco Bianchi

Bio di Twitter: divulgatore scientifico nella squadra del Prof.U.Veronesi e cuoco amatoriale salutare, autore di libri di cucina e volto televisivo Foxlife. Bel sorriso, faccia pulita, il ragazzo della porta accanto. Insomma, quello con cui potrei fidanzarmi: buono fuori, dentro e tutto intorno.

Gino D’Acampo

Famoso in Uk più che in Italia. Agli inglesi spiega come cucinare i piatti dello stivale. Occhi chiari belli e sensuali. Come resistergli quando spiega come fare il tiramisù parlando con quel marcato accento che fa tanto Maxibon “tu is meigl che uan“?.

Se qualcuno ha altri uomini fiki ai fornelli da segnalare, sono tutto orecchi.

Advertisements

About Ti Voglio Pene

Qualcuno dice che essere gay sia bello. A me piace e lo dico! Scrivo di sesso e di amore ai tempi delle chat, di quanto a volte sia difficile essere gay, di cazzate e di boni stratosferici. Sono il ragazzo della porta accanto... Autore di https://tivogliopene.wordpress.com/

Discussion

No comments yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Chi scrive Ti Voglio Pene?

posts by email.

Join 356 other followers

%d bloggers like this: