//
stai leggendo...
Amore e sesso ai tempi delle chat. Mie riflessioni e (dis)avventure

A volte ci si vuole fare del male da soli. Punto.

SOTTOTITOLO: 400 grammi di asparagi e un appuntamento con uno che non ti piace

A volte ci si vuole fare del male da soli. Magari non ce ne si rende conto, ma è così. Oggi volevo farmi del male probabilmente. L’ho capito da due cose.

PRIMO.  Ho sentito il bisogno di mangiare una quantità di asparagi che sarebbe potuta bastare per 4 persone. L’ho fatto pensando che grazie alle loro proprietà mi avrebbero aiutato a depurare il mio organismo e a ripulirlo dai pesantissimi vodka & Redbull ingeriti questo week-end.

asparagus

Ma non sarà così. Lo so. L’unico risultato sarà un’urina dall’odore pestilenziale. Mi ricorderò di questo errore ogni volta che andrò in bagno.

SECONDO. Domani uscirò con un ragazzo, il pavese. Molto carino. Un po’ più piccolo di me, sta finendo l’università. Fa psicologia. Ci avevo limonato al Borgo un anno e mezzo fa, ma lui non se lo ricorda. Io invece sì, perchè mi aveva detto il suo nome e si chiamava nello stesso modo di un ragazzo siciliano per cui mi ero preso una sbandata (seguita repentinamente da inevitabile inculata) dopo le vacanze, proprio nello stesso periodo in cui ho limonato con lui.

Infatti col pavese al Borgo ci avevo limonato solo come “antidoto” per distrarmi dal siculo. Facile  immaginare quanto abbia funzionato: non appena mi ha detto il suo nome, che era uguale a quello del siculo, il mio pensiero non ha potuto fare altro se non volare nella terra degli agrumi e il mio cuore si è stretto.

Gliel’ho detto al pavese che noi due abbiamo già limonato. Ma lui non se lo ricorda. Io sì. Mi ricordo anche che dopo averci limonato ho pensato che non mi piacesse.

E quindi?

L’ho incontrato il giorno di Pasqua al Borgo, mi saluta e io lo saluto. Finisce tutto lì, nessuno dei due ha i rispettivi contatti. Dopo qualche giorno mi rintraccia su Facebook (mistero su come abbia fatto), mi aggiunge, cominciamo a chiacchierare, gli lascio il mio numero… ci sentiamo un po’.

Risultato?

Domani sera ci esco. Ma lo so che lui non mi piace in fondo. Ma allora perchè lo faccio? Perchè come ho detto all’inizio del post: A volte ci si vuole fare del male da soli. Non trovo altre risposte….

Advertisements

About Ti Voglio Pene

Qualcuno dice che essere gay sia bello. A me piace e lo dico! Scrivo di sesso e di amore ai tempi delle chat, di quanto a volte sia difficile essere gay, di cazzate e di boni stratosferici. Sono il ragazzo della porta accanto... Autore di https://tivogliopene.wordpress.com/

Discussion

No comments yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Chi scrive Ti Voglio Pene?

posts by email.

Join 356 other followers

%d bloggers like this: